page contents

Dislessia a Trento?

DSA: dislessia – disgrafia – disortografia – discalculia

Dislessia a Trento: cosa’è? Come si manifesta? Cosa si può fare?

Vieni a conoscere i nostri esperti in Dislessia a Trento oppure online!

Dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia: difficoltà o disturbi?

Una difficoltà nell’ambito della letto-scrittura a livello prescolare o entro i primi due anni della scuola primaria non implica necessariamente la presenza di un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) come la dislessia. Le difficoltà nei primi anni di scolarizzazione possono essere imputate a diversi fattori contestuali e transitori, le scuole hanno obbligo (art. comma 3 Legge 170/2010) di svolgere adeguate prove didattiche per individuare precocemente eventuali difficoltà dei bambini e mettere in atto opportuni interventi di recupero e potenziamento. Solo al termine del secondo anno della scuola primaria uno psicologo può svolgere una valutazione approfondita, nel caso persistessero le difficoltà, e valutare la presenza o meno del disturbo, eventualmente facendo una diagnosi e fornendo tutte le indicazioni necessarie.

Dislessia: cos’è?

Le persone che presentano questo disturbo, non hanno e non devono avere alcun altro deficit cognitivo, neuro-psicologico o sensoriale. In generale, le persone con dislessia, hanno un normale funzionamento intellettivo, il problema è quindi circoscritto ai processi automatici legati alla lettura e alla scrittura. Molti pensano che una persona dislessica non possa leggere, in realtà il problema è diverso: il dislessico può essere in grado di leggere, ma poiché non riesce a farlo in modo automatico, impiega notevoli risorse per poter decodificare un testo e di conseguenza non avanza risorse per comprenderne il significato. Questo comporta che spesso le persone dislessiche tendono a evitare la lettura per evitare di fare troppa fatica per poi comunque non capire a fondo il significato di quanto hanno letto. La dislessia è sì un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA – F81.0/315.02), tuttavia si presenta in una gamma molto ampia di compromissione delle abilità di letto-scrittura, si può presentare in forma lieve o grave, spesso si presenta associata ad altri disturbi specifici come la disortografia, la disgrafia o la discalculia.

Eventuali altri problemi psicologici che i bambini con dislessia possono manifestare, come ansia, demotivazione o scarsa autostima sono da considerarsi conseguenze e non cause della dislessia. In generale la comunità scientifica internazionale concorda sul fatto che la dislessia (come in generale i DSA) hanno una base genetica-ereditaria e quindi eventuali familiarità in fase di valutazione diagnostica vanno tenute in considerazione. Da un punto di vista neurologico, la dislessia è associata alla compromissione di aree specifiche del cervello, che potrebbero essere quelle che hanno a che fare con i processi fonologici del linguaggio oppure (o anche) a quelle che hanno a che fare con l’elaborazione visiva, dove anche in presenza dell’arrivo corretto dell’immagine al cervello e quindi in assenza di problemi ottici, il cervello non riesce a interpretare correttamente lo stimolo visivo. In casi più rari la dislessia può manifestarsi a seguito di specifiche lesioni o traumi cerebrali.

Dislessia: che fare?

In generale è bene sapere che una persona dislessica, se seguita opportunamente con adeguati esercizi di recupero, potenziamento e abilitazione, supportata da specifici software e strumenti compensativi, può condurre una vita del tutto normale e può realizzarsi anche nello studio e nel lavoro. Per questa ragione, è fondamentale che fin dai primi anni le scuole svolgano un’opportuna individuazione precoce. A seguito della diagnosi inoltre, è fondamentale far seguire un percorso adeguato per favorire la crescita nel bambino di opportune competenze compensative che lo aiuteranno a convivere al meglio con la sue difficoltà, riuscendo a superarle quasi completamente. Contatta senza impegno i nostri esperti in dislessia a Trento: un team di psicologi e logopedisti specializzati in DSA ti saprà aiutare!

Richiedi un appuntamento in studio a Trento o una consulenza a distanza!

Per avere un appuntamento in studio con i nostri esperti in DSA a Trento: psicologi, logopedisti e optometristi sono al tuo servizio. Se vuoi puoi chiedere anche una consulenza online, a distanza, via telefono, Facebook Chat oppure Skype!

Contattaci senza impegno, ti risponderemo prima possibile!