DSA a Trento, Rovereto e Milano: Disturbi Specifici dell'Apprendimento

dislessia – disgrafia – disortografia – discalculia

Disturbi Specifici dell’Apprendimento: DSA a Trento, Rovereto e Milano

Cerchi esperti in Dislessia a Trento, Rovereto o Milano? Consulenze anche online.

Il Dott. Michele Facci, psicologo e psicoterapeuta, coordina un’equipe composta da psicologi, psicoterapeuti, logopedisti, neuropsicomotricisti (TNPEE), fisioterapista, psichiatra, neuropsichiatra infantile e nutrizionista, così come previsto da tutti i riferimenti scientifici e normativi in materia di difficoltà e disturbi specifici di apprendimento. Il nostro Studio di Psicologia infatti, fornisce una valutazione neuropsicologica e logopedica completa, valutando gli aspetti psicologici-cognitivi, logopedici e visivi coinvolti nei disturbi di apprendimento. Una valutazione così completa aiuta a formulare diagnosi di DSA molto precise e approfondite, riuscendo a fornire non solo una certificazione, ma anche utili indicazioni alla famiglia e alla scuola.

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) includono la dislessia (F81.0/315.02), la disgrafia (F81.8/315.2), la disortografia (F81.1/315.2) e la discalculia (F81.2/315.1).

logo-pat-diagnosi-dsa-studio-facci-trento-rovereto
logo-pat-diagnosi-dsa-studio-facci-trento-rovereto

Certificazione Disturbi Specifici dell’Apprendimento: Dislessia e altri DSA – Legge 170/2010

Il nostro Studio di Psicologia è abilitato alla certificazione diagnostica dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) nella Provincia Autonoma di Trento e nella Regione Lombardia. La nostra sede di Milano è un’equipe autorizzata dall’ATS Milano, le nostre sedi di Trento e Rovereto sono abilitate ad effettuare la diagnosi di DSA dalla Provincia Autonoma di Trento.

Scopri il nostro libro sulla Dislessia!

Nelle scuole si parla sempre più spesso di Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA): dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia, talvolta lanciando eccessivi allarmismi o, al contrario, sottovalutando situazioni che andrebbero prese in carico.

Cosa sono esattamente i disturbi specifici dell’apprendimento? Quale iter diagnostico è opportuno seguire? È possibile svolgere trattamenti di potenziamento? Che futuro scolastico e professionale può avere un bambino con diagnosi di DSA?

A tutte queste domande, e molte altre, il libro cercherà di dare risposte semplici ed efficaci.
Il testo è ideale per genitori, educatori e insegnanti, ma anche per professionisti che vogliono avere una rapida e chiara panoramica sul tema.

Autori: Dott.ssa Federica Perghem (logopedista), Dott.ssa Paola Santuari (psicologa), Marta Guaraldo (psicomotricista) e Dott.ssa Lara Tait (ottico-optometrista).

Alcuni dati sui DSA in Italia

%

Alunni certificati DSA scuola primaria (as. 2020/2021)

%

Alunni certificati DSA scuola secondaria di primo grado (a.s. 2020/2021)

%

Alunni certificati DSA scuola secondaria di secondo grado (a.s. 2020/2021)

%

Totale alunni certificati DSA a.s. 2020/2021

(fonte:MI – DGSIS – Ufficio di Statistica – Rilevazioni sulle scuole)

Difficoltà o Disturbo dell’Apprendimento?

Molto spesso il problema di insegnanti e genitori è quello di cercare di capire se il proprio bambino ha un rendimento scolastico basso in quanto presenta delle difficoltà transitorie, del tutto superabili, legate magari al contesto o altri fattori ambientali o ai semplici tempi di sviluppo cognitivo, oppure se il bambino ha un vero e proprio disturbo appartenente ai disturbi specifici dell’apprendimento (DSA). Questa valutazione può essere solo fatta da uno psicologo con adeguati strumenti, tuttavia è bene ricordare che almeno il 20% degli alunni presenta nel primo biennio della scuola primaria normali difficoltà dell’apprendimento:

“È bene precisare che le ricerche in tale ambito rilevano che circa il 20% degli alunni (soprattutto nel primo biennio della scuola primaria), manifestano difficoltà nelle abilità di base coinvolte dai Disturbi Specifici di Apprendimento. Di questo 20%, tuttavia, solo il tre o quattro per cento presenteranno un DSA.”

Linee Guida Allegate al Decreto MIUR 12 luglio 2011.

Quindi, non è opportuno generare allarmismi eccessivi prima della fine del secondo anno della scuola primaria, allo stesso tempo, è obbligatorio svolgere adeguate valutazioni didattiche nell’ottica di individuare precocemente difficoltà che potrebbero essere compatibili con la presenza di uno dei disturbi specifici dell’apprendimento. Fondamentale è infatti tenere presente che prima si individua una difficoltà, prima si può lavorare per migliorare le prestazioni del bambino e quindi la sua serenità e motivazione: il problema più grande legato alle difficoltà e ai DSA (disturbi specifici dell’apprendimento) ha a che fare infatti con la sofferenza del bambino che spesso si sente inadeguato, il possibile “asino” della classe, lasciando spazio all’ansia e alla demotivazione, ma sappiamo invece che se i bambini vengono adeguatamente seguiti, anche in presenza di un disturbo certificato come la dislessia, grazie ad adeguati strumenti compensativi ed esercizi abilitativi/riabilitativi il bambino può svolgere un normale percorso scolastico come chiunque altro. Contattaci per avere la consulenza dei nostri esperti in Dislessia e altri DSA a Trento, DSA a Milano, oppure online!

Dislessia e altri DSA: tutto quello che devi sapere

LA MENTE IN ONDA - PODCAST DI MICHELE FACCI

Cos’è la dislessia? Si può guarire? Come e quando si può fare la diagnosi? Cosa si può fare per migliorare il benessere di chi ha la dislessia o altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)? Di tutto questo parleremo in questo podcast con il dott. Michele Facci, psicologo e psicoterapeuta.

Richiedi un appuntamento

Per avere un appuntamento in studio con i nostri esperti in DSA a Trento, Rovereto o Milano: psicologi, logopedisti e optometristi sono al tuo servizio. Se vuoi puoi chiedere anche una consulenza online, a distanza, via telefono, Facebook Chat oppure Skype!

Contattaci senza impegno, ti risponderemo prima possibile!

Informativa Privacy

11 + 14 =

Scrivici su WhatsApp!