page contents

Il nostro Studio di Psicologia e Logopedia propone le seguenti serate di informazione e sensibilizzazione sul tema “Dislessia e altri DSA” su tutto il territorio della Provincia di Trento. Ecco le date in programma per le prossime conferenze:

incontri svolti:

22 febbraio 2017 – ore 20.30 Predazzo – IC Predazzo
16 marzo 2017 – ore 20.30 Borgo Valsugana – IC Borgo Valsugana

24 marzo 2017 – ore 20.30 Roncegno Terme – IC Valsugana Centro

2 febbraio 2017 – ore 20.30 Rovereto – CFP Veronesi
16 febbraio 2017 – ore 20.30 Trento – IC Manzoni
15 dicembre 2016 – ore 20.30 Cognola di Trento – IC Trento 2 – Comenius
20 ottobre 2016 – ore 19.30 – Auditorium della scuola primaria F.lli Filzi – IC Isera-Rovereto
10 novembre 2016 – ore 20.30 – Aula Magna dell’IC Cles, via Chini 31- IC Cles
24 novembre 2016 – ore 20:30 Scuola media di Folgaria (P.za G. Marconi, 85) – IC Folgaria Lavarone Luserna
25 novembre 2016 – ore 20:30 Sede Cooperativa Ascoop a Tione (Via Damiano Chiesa 2/a)

Temi affrontati durante la serata:

  • Inquadramento diagnostico: cosa sono i DSA? – Michele Facci, psicologo
  • Fattori di rischio e individuazione precoce – Federica Perghem, logopedista
  • L’importanza del trattamento – Federica Perghem, logopedista
  • Il ruolo della visione nell’apprendimento – Lara Tait, optometrista
  • Corpo, spazio, tempo e ritmo: la psicomotricità nei DSA – Marta Guaraldo, psicomotricista
  • Il ruolo delle emozioni nei DSA – Paola de Martini di Valle Aperta, psicologa

Vuoi organizzare una conferenza gratuita per genitori su Dislessia e altri DSA presso la tua scuola? Scrivici a info@studiopsicologiatrento.it !

L’acronimo DSA si riferisce ai Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Questi disturbi, comunemente chiamati Dislessia, Disortografia, Disgrafia e Discalculia, si manifestano in età evolutiva e comportano difficoltà nell’acquisizione e nell’automatizzazione delle abilità di lettura, scrittura e calcolo. Generalmente si palesano nel momento in cui il bambino impara a leggere e a scrivere. Per molti anni questa condizione è stata attribuita a noncuranza o a scarsa motivazione e, ancora a oggi, se non s’interviene precocemente, un DSA può condizionare negativamente il percorso scolastico del bambino oltre che lo sviluppo emotivo e la costruzione di un’adeguata autostima.